Comprensione di ADHD

Un buon modo per capire l’ADHD è quello di stabilire che cosa non lo è. Non è il risultato della cattiva parentela o del bambino che è pigro o disobbediente. ADHD è una condizione biologica che rende difficile per molti bambini sedersi e concentrarsi.

Ci sono diverse aree del cervello che controllano la capacità del bambino di concentrarsi e “colpire i freni”. Queste aree possono essere meno attive e svilupparsi più lentamente nei bambini con ADHD. La migliore prova per questo si verifica nella parte anteriore del nostro cervello, o il lobo frontale. Questo può sconvolgere l’equilibrio di alcuni prodotti chimici cerebrali. Può anche spiegare perché il tuo bambino possa avere più problemi sociali rispetto ai suoi coetanei.

I bambini non superano l’ADHD. I sintomi possono cambiare nel tempo, ma l’ADHD è una condizione per tutta la vita. Questo non significa che il tuo bambino non possa essere felice e di successo. Ci sono molte strategie efficaci e opzioni di trattamento che puoi provare a gestire i sintomi del tuo bambino.

I bambini (e le famiglie) sono tutti diversi, quindi non tutte le opzioni funzioneranno per te. Ci vuole prova ed errore per vedere cosa si adatta al tuo bambino e alla tua famiglia. Ma trovare le strategie giuste e vedere un miglioramento può aumentare la fiducia di tutti.

Disordine di iperattività di deficit di attenzione (ADHD) è una condizione cronica. Colpisce soprattutto i bambini, ma può anche influenzare gli adulti. Può avere un impatto sulle emozioni, i comportamenti e la capacità di imparare cose nuove.

L’ADHD è diviso in tre tipi diversi:

  • Tipo inattentivo
  • Tipo iperattivo-impulsivo
  • Tipo di combinazione

I sintomi determineranno il tipo di ADHD che hai. Per essere diagnosticato con ADHD, i sintomi devono avere un impatto sulla vostra vita quotidiana.

I sintomi possono cambiare nel tempo, quindi il tipo di ADHD che si può avere può cambiare. L’ADHD può essere una sfida per tutta la vita. Ma i farmaci e altri trattamenti possono contribuire a migliorare la tua qualità di vita.

Tre tipi di ADHD
Per molte persone, le parole “iperattive” o “fuori controllo” vengono a mente quando sente il termine ADHD. Se il tuo bambino non ha questi sintomi, una diagnosi di ADHD può essere sconcertante. I bambini che non sembrano iperattivi spesso non vengono diagnosticati come prima.

Ci sono in realtà tre tipi di ADHD, e uno di loro non include sintomi di comportamento impulsivo e iperattivo.

  • ADHD, presentazione prevalentemente iperattiva-impulsiva: I bambini che hanno questo tipo di ADHD hanno sintomi di iperattività e sentono la necessità di muoversi costantemente. Lottano anche con il controllo dell’impulso.
  • ADHD, presentazione prevalentemente inattentiva: i bambini che hanno questo tipo di ADHD hanno difficoltà a prestare attenzione. Sono facilmente distratti, ma non hanno problemi con impulsività o iperattività. Questo è a volte definito disordine di deficit di attenzione (o ADD).
  • ADHD, presentazione combinata: questo è il tipo più comune di ADHD. I bambini che lo hanno mostrano tutti i sintomi sopra descritti.

Come è comune l’ADHD?

L’ADHD è una delle condizioni di infanzia più comuni che coinvolgono il cervello. C’è una serie di stime di quanti bambini lo hanno, però: dal 5 per cento, secondo il DSM-5, all’11 per cento, secondo l’indagine del CDC dei genitori ha chiesto nel 2011 se il loro bambino (4-17 anni) avesse addirittura È stata diagnosticata con ADHD. [1] I ragazzi hanno maggiori probabilità che le ragazze siano state diagnosticate con ADHD.
Che cosa causa l’ADHD?

I ricercatori non sanno la causa esatta di ADHD. Ma hanno individuato fattori che dimostrano che è una condizione biologica basata sul cervello. Sapere che ci sono ragioni mediche per il motivo per cui il tuo bambino parla continuamente o non riesce a smettere di sognare ad occhi aperti può aiutare a vedere le cose in una luce diversa. Le possibili cause di ADHD includono:

  • Geni e ereditarietà: gli studi dimostrano che l’ADHD funziona in famiglie, il che significa che può essere genetico. Se il vostro bambino è diagnosticato con ADHD, c’è una probabilità significativa che tu lo hai anche, anche se non è mai stata diagnosticata. Quasi il 35 per cento dei bambini con ADHD ha un genitore o un fratello che ha anche il disturbo.
  • Differenze nel cervello: alcune aree del cervello possono svilupparsi a ritmi più lenti o essere meno attivi nei bambini con ADHD. Johns Hopkins Medicine riferisce che i bambini con ADHD possono anche avere livelli inferiori di una sostanza chimica del cervello chiamata dopamina che aiuta a regolare l’umore, il movimento e l’attenzione.
  • Fattori ambientali: l’esposizione prenatale all’alcool e al fumo di sigaretta potrebbe aumentare le possibilità di ottenere l’ADHD, afferma l’Istituto Nazionale di Salute Mentale. Così l’esposizione ad alti livelli di piombo durante l’infanzia e l’infanzia. [4] Non ci sono prove che gli additivi dello zucchero o degli alimenti causino l’ADHD. Scopri di più su zucchero, additivi alimentari e ADHD.
  • Lesioni cerebrali: La lesione cerebrale traumatica (TBI) è molto meno comune dell’ADHD. Ma i sintomi simili a ADHD sono talvolta presenti nel numero relativamente piccolo di bambini che hanno TBI. Studi recenti mostrano elevati problemi di attenzione nelle lesioni cerebrali acquisite (quali i tumori cerebrali e cerebrali).
Scroll Up